In cosa consiste una traduzione professionale?

Molti si fanno un'idea sbagliata sul significato di “traduzione professionale” e su come essa debba essere fatta. Infatti c'e' la convinzione che non ci sia ragione per pagare un professionista, quando una qualsiasi persona che ha le conoscenze base di un'altra lingua puo' effettuare la traduzione. Non esiste menzogna peggiore di questa.

Quali sono i requisiti che deve avere un traduttore? In primo luogo un traduttore, piu' che uscire dal proprio idioma, ci si deve immergere. Per esempio, il traduttore che traduce dall'italiano al francese, deve essere di madrelingua francese. E’ opinione diffusa che se qualcuno e' in grado di tradurre dall'italiano al francese, egli sara' ugualmente competente nel tradurre dal francese all'italiano ma questo non e' necessariamente vero.

Un traduttore deve essere abile in entrambe le lingue. Un'altra credenza comune e' che ognuno sia competente nella propria lingua madre, ma cio' sfortunatamente non e' vero. E' fondamentale che i traduttori abbiano la piena competenza in entrambe le lingue, quella del target e quella della fonte. Questo significa avere abilita' ad ogni livello della lingua, non solo in quello grammaticale ma anche ad altri livelli come quello sociale e culturale. Cio' include la conoscenza dell'uso corretto della lingua in ogni tipo di situazione e il saper riconoscere ed interpretare i segnali socioculturali.

Tuttavia nemmeno una piena padronanza generale della lingua potrebbe bastare poiche' la maggior parte dei traduttori professionali sono altamente specializzati. I loro clienti, ad esempio, potrebbero richiedere traduzioni di tipo tecnico, come la traduzione di articoli scientifici o medici, oppure la traduzione di documenti legali. Oggi, per essere un traduttore altamente qualificato, e' necessario anche essere specializzati in particolari ambiti. Ci risulta persino difficoltoso comprendere un referto medico nella nostra lingua se non siamo avvezzi alla terminologia specifica, figuriamoci a tradurlo.

In aggiunta a tutti questi requisiti, ci sono altre qualita' e abilita' a livello personale che fanno di un traduttore un traduttore professionale. Ovvero l'efficienza, l'affidabilita', e la serieta' nel rispettare le scadenze. Un documento ben tradotto necessario per un meeting o per una conferenza e' inutile se viene fornito in ritardo. Un'altro requisito e' la telematicita', oggi molti compiti vengono ricevuti e spediti via internet, e non dimentichiamo l'abilita' di utilizzare i formati dei file correttamente. Un traduttore deve anche essere capace di lavorare sotto pressione, e sia da solo che in squadra.

Quindi abbiamo dimostrato che non tutti possono essere dei traduttori. La traduzione professionale richiede abilita' e conoscenze su molti livelli, tecnici e personali. Ci vogliono molti anni e molto duro lavoro per qualificarsi a standard elevati, ma il premio e' una carriera piacevole e soddisfacente.

Siete alla ricerca dell'agenzia di traduzione che fa al caso vostro? Visitate il nostro sito per saperne di piu'.