Retail Vs Online: Walmart pagherà circa $16 miliardi per prendere il controllo di Flipkart

Come l'India conquista gli americani

Walmart pagherà circa $16 miliardi per prendere il controllo di Flipkart, il più grande rivenditore online in India, in un accordo che lo porta in testa insieme ad Amazon. Il più grande retail al mondo prenderà il 77% delle azioni, valutando la società indiana a oltre $20 miliardi.

Flipkart ha messo sotto pressione Amazon da quando è arrivato in India cinque anni fa. Amazon aveva preso in considerazione la possibilità di presentare la propria offerta per la società indiana, che ha oltre 100 milioni di utenti.

Walmart ha cercato di espandersi in India per anni ed è a filo con i contanti derivanti dai recenti tagli delle tasse negli Stati Uniti. Fondata nel 2007, Flipkart ha investitori di alto profilo tra cui Microsoft, Tencent e Softbank che manterranno la loro partecipazione attiva nella società. 

L’associazione con Walmart potrebbe essere controversa, e le preoccupazioni su come impostare un accordo potrebbero interessare i piccoli rivenditori dell'India. Le vendite online in India valevano 21 miliardi di dollari l'anno scorso, secondo la società di ricerche di mercato Forrester.

Si prevede che il totale aumenterà nei prossimi anni, dato che 1,25 miliardi di abitanti indiani fanno più uso di Internet. Il co-fondatore di Flipkart e l'amministratore delegato Binny Bansal (a destra) con il capo di Walmart Doug McMillonImage 

Questo sembra un momento spartiacque per l'e-commerce indiano. Flipkart è stato finora visto come il marchio nazionale cresciuto in casa sull’esempio dell’Amazon americano.

Il fatto che la maggior parte di esso fosse già di proprietà di società straniere o che fosse domiciliato a Singapore non impediva alla gente di sentirsi orgogliosa di questa società indiana che era cresciuta così rapidamente.

I suoi fondatori, Sachin Bansal e Binny Bansal, sono stati i ragazzi del manifesto dell'e-commerce indiano. 

Ora la storia cambia però, da una ditta indiana che compete con una americana, in India il nuovo campo di battaglia è tra Walmart e Amazon.

Per quanto riguarda i consumatori, non cambierà molto. Alcuni analisti sostengono che gli acquirenti potrebbero addirittura trarre vantaggio visto che le due società statunitensi cercano di aumentare la quota di mercato.

Tuttavia, l'accordo staavendo alcune problematiche. La confederazione di tutti i commercianti dell'India, una delle più grandi associazioni di commercianti del paese, ha detto che "vizierà l'e-commerce e il mercato al dettaglio".

Ha chiesto al governo di premere il pulsante di pausa dell'accordo fino a quando non sia stato formulato un accordo nazionale per l'e-commerce.


*/?>