CONTATTACI SUBITO:
02 467121 (Milano) | 06 852371 (Roma)
info@executivenetwork.it

Food52 – L’amicizia che arricchisce (di cibo e servizi)

Come due amiche hanno costruito un food website di #successo

Noi di Executive siamo sempre alla ricerca di #businessstories di successo, che ispirino i nostri clienti e i nostri amici.

Questa settimana parliamo con Amanda Hesser e Merrill Stubbs, co-fondatori del sito di cucina Food52.

Le amiche Amanda Hesser e Merrill Stubbs hanno cercato online un sito sul cibo con determinate caratteristiche, ed il fatto di non averlo trovato ha rappresentato la loro storia di successo.   

Nel 2008 le due newyorkesi erano deluse dal fatto che non ci fosse un sito web unico per gli amanti del cibo che amavano, un posto che conteneva tutto, dalle ricette ai video di cucina, un negozio di pentole, articoli culinari e guide di viaggio.

“Noi –  due persone che amano cucinare, siamo delle homebodies, amiamo le nostre case – non ci sentivamo ben serviti”, dice Amanda. “Non trovavamo un unico sito che ci parlasse veramente a 360° e ci desse tutto ciò di cui avevamo bisogno”.
“A quel tempo, se volevi delle ricette, in genere andavi su un sito web”, dice Merrill, “e se volevi attrezzature da cucina andavi in ​​un altro, e così via.”

Così le due autrici e foodblogger e gli chef esperti decisero di lanciare Food52.

Oggi i business partner affermano che la loro azienda è diventata una comunità di cuochi virtuali di 13 milioni di persone in tutto il mondo, che commerciano ricette, acquistano utensili da cucina e da tavola, guardano video tutorial e scambiano consigli e idee.

Con un fatturato annuo di circa $ 30 milioni (€ 26 milioni) lo scorso anno, l’azienda con sede a New York utilizza ampiamente i social media e YouTube per connettersi con gli utenti e produce anche i propri libri fisici.

Mentre Food52 è ora un attore di primo piano in un campo di siti alimentari molto affollato che comprende anche prlayer come Serious Eats, Cookstr e Chowhound, un decennio fa era un concetto sconosciuto e poco affidabile.
Tanto che Amanda e Merrill inizialmente hanno lottato per ottenere investitori.

“Nessuno voleva investire … quando abbiamo lanciato”, dice Amanda, che ha il titolo di dirigente.

Invece, le due amiche, che avevano circa trent’anni, lanciarono Food52 usando i soldi che avevano ottenuto come anticipo di un libro, e prendendo in prestito fondi dal marito di Amanda e dalla madre di Merrill.

Amanda e Merrill si sono incontrate per la prima volta nel 2004 quando lavorarono insieme a un libro di cucina del New York Times. Amanda era la redattrice di generi alimentari della rivista del giornale, mentre Merrill era un editore e scrittore freelance.

È passato quasi un anno da quando Food52 ha lanciato il suo primo investimento da $ 750.000. Con l’aumento dei numeri degli utenti nel prossimo decennio, l’investimento è stato più facile da trovare.

La società ha ora assicurato un totale di 13,3 milioni di dollari di finanziamento.
Food52, che prende il nome dal numero di settimane in un anno, ottiene quasi i tre quarti dei suoi ricavi dalle vendite di prodotti, e il resto da pubblicità e altri legami commerciali.

Dopo aver venduto altri marchi di attrezzature da cucina per cinque anni, nel 2018 ha iniziato a vendere prodotti a marchio proprio.
Per aiutare a progettare ogni articolo, Food52 si è rivolto agli utenti del sito web per trarne ispirazione, chiedendo loro cosa volevano da un prodotto. Non meno di 10.000 persone hanno compilato un sondaggio su ciò che rende un perfetto tagliere in legno.

“L’impegno è fuori dalle classifiche”, afferma Merrill, che è co-fondatrice e presidente della compagnia. “Le persone sono davvero appassionate di questo settore.”

Amanda aggiunge: “[La società] sa come motivare e mobilitare le persone a comprare cose. Questo è piuttosto prezioso per qualsiasi marca”.

Megan Hodgkiss, una stratega della comunicazione con sede ad Atlanta che aiuta le aziende a connettersi meglio con i loro clienti, afferma che Food52 era in anticipo sui tempi quando è stato lanciato nel 2008.

Eppure avverte che, dal momento che il mercato dei siti alimentari online è ora così competitivo, l’azienda dovrà continuare a lavorare duramente per mantenere i suoi seguaci. “Ha bisogno di stare al passo con la curva delle tendenze culinarie e dei canali di comunicazione preferiti dai suoi [social media]”, afferma Hodgkiss. “Man mano che il panorama online si evolve, anche la presenza dell’azienda dovrebbe essere così.”

Per aiutare a mantenere la sua presenza sui social media il più fresca possibile, Food52 ha un team di marketing di 11 persone. E la sua 80-plus forza lavoro totale comprende molte persone sui 20 anni. “Abbiamo un buon numero di giovani che lavorano nel nostro ufficio”, dice Merrill. “Sono i nostri occhi e le orecchie.”

Ma Amanda e Merrill, che vivono entrambi nel quartiere newyorkese di Brooklyn con le rispettive famiglie, affermano che al centro del successo dell’azienda c’è la loro amicizia duratura.”

La chiave del nostro successo è molto semplice: abbiamo creato Food52 per noi stesse”, afferma Amanda. “E abbiamo iniziato con una buona amicizia.”

Share on facebook
Facebook
Share on linkedin
LinkedIn
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email